1

Voi, oh, tutti voi…

Fonte: Don Zauker.

Nuvole

Voi,
i cristiani, gli ebrei, i musulmani, i buddisti, gli scintoisti, gli avventisti, i panteisti, i testimoni di questo e di quello, i satanisti, i guru, i maghi, le streghe, i santoni, quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini, quelli che cuciono la passerina alle bambine, quelli che pregano ginocchioni, quelli che pregano a quattro zampe, quelli che pregano su una gamba sola, quelli che non mangiano questo e quello, quelli che si segnano con la destra, quelli che si segnano con la sinistra, quelli che si votano al Diavolo, perché delusi da Dio, quelli che pregano per far piovere, quelli che pregano per vincere al lotto, quelli che pregano perché non sia Aids, quelli che si cibano del loro Dio fatto a rondelle, quelli che non pisciano mai controvento, quelli che fanno l’elemosina per guadagnarsi il cielo, quelli che lapidano il capro espiatorio, quelli che sgozzano le pecore, quelli che credono di sopravvivere nei loro figli, quelli che credono di sopravvivere nelle loro opere, quelli che non vogliono discendere dalla scimmia, quelli che benedicono gli eserciti, quelli che benedicono le battute di caccia, quelli che cominceranno a vivere dopo la morte…
Tutti voi,
che non potete vivere senza un Babbo Natale e senza un Padre castigatore.
Tutti voi,
che non potete sopportare di non essere altro che vermi di terra con un cervello.
Tutti voi,
che vi siete fabbricati un dio “perfetto” e “buono” tanto stupido, tanto meschino, tanto sanguinario, tanto geloso, tanto avido di lodi quanto il piu’ stupido, il piu’ meschino, il piu’ sanguinario, il piu’geloso, il piu’ avido di lodi tra voi.
Voi, oh, tutti voi
NON ROMPETECI I COGLIONI!
Fate i vostri salamelecchi nella vostra capanna, chiudete bene la porta e soprattutto non corrompete i nostri ragazzi.
Non rompeteci i coglioni, cani!

François Cavanna




Lo sbattezzo e l’UAAR

L’UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, è l’unica associazione nazionale che rappresenti le ragioni dei cittadini atei e agnostici.

L’UAAR è completamente indipendente da partiti o da gruppi di pressione di qualsiasi tipo.

I valori a cui si ispira l’attività dell’UAAR sono: l’eudemonismo; la razionalità; il laicismo; il rispetto dei diritti umani; la democrazia; il pluralismo; l’uguaglianza; la valorizzazione delle individualità; le libertà di coscienza, di espressione e di ricerca; il principio di pari opportunità nelle istituzioni per tutti i cittadini, senza distinzioni basate sul sesso, sull’identità di genere, sull’orientamento sessuale, sulle concezioni filosofiche o religiose, sulle opinioni politiche, sulle condizioni personali e sociali.

Così si può leggere sul sito dell’UAAR, appunto l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti. Loro li ho conosciuti qualche anno fa, leggendo di una loro iniziativa, a cui mi sono subito adeguato: quella dello Sbattezzo: con questa campagna lo UAAR ha spiegato a tutt@ che la Chiesa Cattolica può impunemente dire di avere l’80% e passa percento degli italiani fedeli, perché per tradizione, per comodità, per viltà, per inerzia, la maggior parte dei bambini vengono battezzati, appena nati. Questi bambini, una volta diventati grandi (intorno ai 13 anni, di solito), smettono completamente di andare a messa e di frequentare la chiesa e le sue istituzioni. Ma vengono ancora considerati “cattolici”, e su questi dati la Chiesa si fa finanziare dallo stato, anche grazie alla truffa dell’8×1000.

Sbattezzandosi, procedura semplicissima che si può fare seguendo le istruzioni che si trovano sul sito dell’UAAR, non ci si rende più complici di questa vergogna medievale.

Pochi giorni fa, finalmente, anche la RAI si è accorta del successo di questa campagna e della mole di adesioni, e ha trasmesso un confronto tra Adele Orioli, responsabile delle iniziative giuridiche UAAR e co-autrice di Uscire dal gregge. Storie di conversioni, battesimi, apostasie e sbattezzi. e Franco Miano, presidente di Azione Cattolica. Di seguito il video, buona visione!