Le elezioni regionali nella Rossa Emilia Romagna: dov’è la “sinistra”?

image_pdfimage_print

Immagina di un banner sulle elezioni regionali in Emilia RomagnaAlle Elezioni Regionali 2014 In Emilia Romagna hanno votato 1.304.841 cittadini e cittadine, il 37,7 degli aventi diritto (3.460.402), con i seguenti risultati:

Pd 535.109 voti, che rappresentano il 15,46% degli aventi diritto;
SEL 38.845 voti, che rappresentano il 1,2% degli aventi diritto;
L’Altra Emilia 44.676 voti, che rappresentano il l’1,3% degli aventi diritto.

Facendo finta che il Pd sia di sinistra (parecchio finta, si entra dritti dritti nella fantascienza), si ha l’entusiasmante risultato del:

15,46+1,2+1,3 = 17,96%

Cioè, nella ROSSA Emilia Romagna la “sinistra” non raggiunge manco il 20% degli aventi diritto.

Questa è la situazione, oggi, nella regione ROSSA per antonomasia. Figurarsi nel resto del paese.

A questo punto non è più questione di “leader”, di gruppi o di altro: siamo noi cittadini che dobbiamo, dopo aver giustamente mandato a quel paese le classi dirigenti di una sinistra che non ha più idea manco di cosa voglia dire “sinsitra”, prendere in mano il nostro destino e il nostro futuro ed iniziare a costruire un’alternativa. Alternativa che non sia “elettorale”, ma quotidiana, sociale, aggregativa, democratica, partecipata.

PS

La Lega Nord, che ulula vittoria ai 4 venti, ha preso BEN 233.439, cioè il TRIONFALE 6,7% degli aventi diritto…

(Visited 12 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi